Semary

Leggi

Il villaggio di Semary è posto nell’estremo nord-est della Falesia di Bandiagara, in territorio Dogon nel Comune di Dangol-Boré, Cercle di Douentza.
Semary è costituito da tre hameaux (quartieri separati):
– Baro (dedito alla coltivazione di ortaggi)
– Dangani (dedito alla pastorizia)
– Taba (arroccato su una collina rocciosa)
Semary con i suoi quartieri è abitato da 3.745 persone, essenzialmente dei Dogon (Poyo) e da Peuls.
E’ uno dei villaggi tra i più popolati nel Comune di Dangol-Boré. Malgrado i Dogon siano una popolazione prettamente sedentaria, gli abitanti devono spostarsi quotidianamente alla ricerca dell’acqua, di cui sono privi da sempre.
Il Capo Villaggio, chiamato «Obélé» è il garante delle tradizioni, degli usi e dei costumi. E’ il primo responsabile del diritto legato alla tradizione.
Da sempre l’acqua è il problema principale a cui il Villaggio cerca di far fronte, la cui penuria mette in ginocchio il sistema dell’educazione scolastica e della salute.
I bambini sono spesso malati o comandati dai genitori all’approvvigionamento di acqua in siti molto lontani.
Nel 2015, nel tentativo di ricerca di falde acquifere sotterranee, IN-Vita ha finanziato la perforazione di tre pozzi (rispettivamente a 110, 120, 130 metri, secondo le prospezioni geologiche coadiuvate dal satellite e dal rabdomante).
Tutti e tre i siti sono risultati negativi o con falda talmente debole da considerarsi tali.
Ora, in unione con Clubs Rotariani del Mali, Francia, Italia e Belgio e con l’Associazione Belga REGARDS DOGONS, IN-Vita partecipa alla ricerca di finanziamento di un oneroso progetto di trasporto dell’acqua da una località posta a ben 13,5 km di distanza.